venerdì 28 novembre 2008

"Se trovassimo accordi fattivi e programmatici con l'IDV andremo con Di Pietro.....Se Chiappori..." (Antonio Ciano)

Dopo aver discusso-con gli amici del gruppo del mio blog-l'email che ieri sera mi ha inviato Antonio Ciano,coordinatore nazionale del PdSud,come replica al mio breve commento "documentato" su un suo comunicato dove, per l'ennesima volta, "dimenticava" di nominare la parolina "LEGA" fra gli apparentamenti elettorali del suo Partito,sono giunto alla conclusione che il contenuto dell'email di Ciano-che è pubblicata qui integralmente-non bisogna di nessuna controreplica da parte mia. E' una email dai contenuti INQUIETANTI...da film dell'orrore...Insomma, l'amico Ciano,si "CONTROREPLICA" da solo! Orazio Vasta
___________
Ps: finalmente,il leader del PdSud cita la Lega Nord. Ma,Ciano si auspica che Chiappori prenda le distanze da Bossi...COME STA FACENDO IN ABRUZZO?
_________________
Orazio,il comunicato l'ho scritto in italiano.
Continui a non capire.
Noi del PdSud non abbiamo firmato alcun contratto con la Lega Nord, nè con AF.
Abbiamo detto e ripetiamo che siamo oggetto di sollecitazioni da parte di alcune forze politiche.
Se trovassimo accordi fattivi e programmatici con l'IDV andremo con Di Pietro, se li troviamo con i liberaldemocratici andremo con loro.
Se Chiappori si differenzierà dalla Lega andremo con AF,se avessimo la forza di andare con gli altri gruppi meridionalisti, andremo con loro,ed è quello che abbiamo cercato in più incontri.
A Gaeta abbiamo avuto la forza di andare da soli e abbiamo vinto le elezioni un anno e mezzo fa. Una cosa è certa,che non andremo mai con Lombardo, nè tantomeno con Forza Italia, partito liberal massonico per eccellenza.
Se a te questo dà fastidio, son fatti tuoi.
Non intendo allearmi col partito del milanese, nonchè massone, Berlusconi,del pluricondannato calabrese Previti o del siciliano Dell'Utri. L'UDC di Casini,da sempre a destra, oggi sta rivedendo le sue posizioni, e forse,nelle prossime elezioni regionali e provinciali, si apparenterà con il centro sinistra.
Non vedo dove sia lo scandalo, non vedo perchè il PdSUD non debba aprire discussioni politiche, non vedo perchè il PdSud debba chiudersi a riccio.
Nel Partito del Sud c'è l'esigenza in molti di ricevere nozioni, di impegnarsi nel sociale e in politica, di conoscere la storia passata delle nostra città e dell'Italia intera, c'è l'esigenza di riempire il vuoto che è in noi.
L'8 dicembre del 2007 ci siamo riuniti a Gaeta, convenuti da molte parti d'Italia.
Intorno ad una tavolata c'erano dodici persone,due delle quali erano donne, coraggiose per quei tempi.
Al centro della tavolata non c'era il Dio fatto uomo ma il fantasma dell'uomo da sostanziare, da concretizzare, da far circolare tra le genti.
L'obiettivo era l'affermazione del neo umanesimo da promuovere coinvolgendo nel dibattito e nella vita associativa coloro che volevano diversificarsi.
Questi, convenuti da sponde politiche diverse, da esperienze contrapposte, da abitudini disparate, trovarono il coraggio di presentarsi vergini e disponibili al grande appuntamento con la storia da edificare.
Nello statuto stilato frettolosamente si parlava di Amore.
"Incontriamoci-dicevano in coro-possiamo anche predicare diversamente ma con la consapevolezza acquisita che tutti gli idiomi abbiano la comune madrelingua della sincerità, del rispetto per le persone, del culto per l'uomo.
Nascerà così una affascinante esperienza di vita che potrebbe trasfigurare completamente una intera società.
Con entusiasmo senza pari gli apostoli si sguinzagliarono in tutte le direzioni alla ricerca di nuovi adepti.
Non avevano bisogno di selezionare ma di prendere in mano tutti coloro che lo volevano.
Molti rifiutarono poichè avevano le mani occupate ad incensare idoli;invece tanti disoccupati aderirono.
In tutti i campi dello scibile ed in risposta ad ogni esigenza esposta si aprì la franca discussione.
Ognuno trovò l'attenzione di tutti gli altri.
Questo fulgido miracolo si protrae da un anno, sotto una gragnuola di frecce avvelenate lanciate su di esso da tutte le parrocchie farisee, da tutte le cliniche psichiatriche di natura confessionale in cui sono imprigionati i malati.
La grande rabbia si sprigiona da ogni luogo ove si coltiva la filosofia intitolata :"UOMINI CONTRO".
-CHI è IL VOSTRO NEMICO?- ci chiedono gli avversatori.
-Solo l'ignoranza-rispondiamo dal PdSud
-Come ritenete debellarla? Chi sono i portatori sani?-
-Sono i muti e, tra questi, coloro che parlano linguaggi incomprensibili. Il male si sconfigge con la terapia dellla discussione di cui tutti devono riappropriarsi.
Sovversivi per alcuni, borghesi per altri, continuiamo a a lavorare fino a che saremo in grado di farlo.
Viviamo sotto l'assalto concentrico di diversi nemici, il Partito del Sud non perirà.
Stiamo costruendo alcuni esempi di esaltazione umana.
Anche se dispersi in Italia da chi ci governa da 150 anni,sono nati i primi veri "animatori".
Tutti destinati al martirio, alla soppressione,questo lo sappiamo,anche perchè siamo facilmente individuabili: ma stiamo lasciando orme gigantesche che atterriscono gli ominidi.
Sappiamo giocare fuori casa, in mezzo alla mandria umana per ammansirla, in mezzo ai rapaci perchè possano rinunciare agli artigli.
Sappiamo far venire fuori la verità secondo la quale la bocca non serve solo per mangiare, i genitali solo per orinare , la testa per far da sostegno al cappello.
Sappiamo far capire che il senso della vita sta nella consapevolezza dell'esistenza della misteriosa "Dimensione in più" che è affascinante scoprire.
Il PdSud è vivo e non intende isolarsi, vogliamo dare al Sud e all'Italia quella dimensione in più che la politica ha perso da tempo.
Antonio Ciano
***************

1 commento:

SUD LIBERO ha detto...

Dal post di Orazio Vasta, del 28 novembre, rileviamo che il Presidente
del Partito del Sud (pds), ciano antonio, afferma che Loro “sono oggetto di
sollecitazioni da parte di forze politiche”.
Guarda caso, tutte partitocratiche, ma notoriamente surrogati di grandi
partiti (vedi il PD e la Lega Nord).
Al contrario, le nostre sollecitazioni, il pds non le accetta, non le sente,
non le preferisce.
Sicuramente non otterrebbe alcun accordo fattivo con Sud Libero e dovrebbe
rompere con coloro che li sostengono oppure proteggono ?!
E’ chiaro, questi movimenti meridionali come il pds sono funzionali ai
personaggi che bivaccano nei grandi partiti e visto che da soli non
riescono a fare accordi, consigliano a questi del pds a prendere contatti
con chicchessia, soprattutto se questi vanno per la maggiore, come l’idv di
di pietro, l’AF di chiappori (cameriere di Bossi) e l’udc di casini e
Buttiglione.

E poi finiamola di non aver la “forza”, quando si ha il pensiero fisso “di
un posto a tavola” e quindi si propaganda, solo e soltanto, chi ci può
risolvere alcuni problemi di bottega…..e si mette la censura ai simili, ai
patrioti meridionali come quelli di sud libero.
Finiamola di dir bugie, dove si dice “abbiamo cercato in più incontri…” A
GLI UNICI CHE ABBIAMO PARTECIPATO, in Napoli, era quello di aprire alla
“lega nord, a Lombardo e chissa a quanti altri….”.
Non vi è alcuna intenzione di stare con i meridionali.
Infatti alle elezioni politiche si è preferito nascondersi in Sicilia
(protetti da liste civiche di destra) e lasciar liberi di votare i
partitocratici, in tutto il sud >>> esempio eclatante >>> CASAMASSIMA
(PUGLIE) LISTA PDS ALLE AMMINISTRATIVE, PARECHIE CENTINAIA DI VOTI, LISTA
SUD LIBERO ALLE POLITICHE “solo in Puglia” (i voti meridionali del pds
svaniscono nella botte dei governativi).

Ed ancora, il Ciano, non ritiene scandaloso questo loro comportamento “..non
vede perché il pds debba chiudersi a riccio..” e tutto il contrario, ci si
chiude a riccio solo con i meridionali, per meglio fare inciuci con i
governativi. Cioè con i massoni, cioè con i nemici del sud, cioè consentire
ad altri gruppi di fare come loro e ancor peggio.
Lo sa, il ciano, che alcuni gruppi come il movimento per il sud e la lega
sud sono alleati con i governativi alle regionali d’abruzzo ?
Mano nella mano con vari DEMOCRISTIANI e con Mastella ?!
FAREBBE BENE IL PDS A STARE CON LORO !

Infine, il presidente ciano, dimentica nella sua intervista con Orazio
Vasta, che l’8 dicembre di un’anno fa, alla riunione di Gaeta, non venne
invitato il nostro patriota peppe quaranta.
Il perchè, lo sanno i farisei del pds, e soprattutto i fondatori del “nuovo”
partito:….si è detto… “quaranta non deve essere invitato, potrebbe rompere
le uova oppure è avanti anni luce a questi pseudo meridionali…sarà coinvolto
dopo aver costruito il partito.. deve solo pazientare… “.
NOI OGGI,LOSAPPIAMO CONCHI SI DOVEVA COSTRUIRE ILPARTITO….con…LA LEGA NOORD,
….CON DI PIETRO… ..CON I GOVERNATIVI-COLONIZZATORI.. ETC.ETC..

VERGOGNA MERIDIONALI DELLA DOMENICA !

LE CONSIDERAZIONI, CARO O.V., SONO TANTE, QUESTI DEL PDS (non a caso hanno
lo stesso nome di un partito fallito) CON IL LORO COMPORTAMENTO HANNO
ROVINATO, ANCORA UNA VOLTA, L’AMBIENTE MERIDIONALE.
CERTAMENTE NON SONO I SOLI, ANCHE IANNANTUONI, VESTUTO, FIORE ED ALTRI
ESPONENTI STORICI, SOPRATTUTTO DI NAPOLI, PREFERISCONO IL DEGRADO
PARTITOCRATICO, L’INCIUCIO ALLA RINASCITA, CIOE’ ALLA UNITA’ TRA MERIDIONALI
PER DIMOSTRARE CHE TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO SUBITO IN 148 ANNI, POTRA’ESSERE
RIPARATO O COSTRUITO DACCAPO.
SUD LIBERO CONTINUA AD ESSERE UNO STRUMENTO PER RILEVARE I TANTI
OPPORTUNISMI E DIREI TRADIMENTI, NON SI E’ VOLUTO MAI METTERSI ATTORNO AD UN
TAVOLO PER DISCUTERE DEL SUD E PER IL SUD.
CHE CIANO E GLI ALTRI, RIFLETTANO SU QUELLO CHE STANNO FACENDO.
NOI DI SUD LIBERO, SIAMO CONVINTI CHE IL SUD RINASCERA’ E COLORO CHE L’HANNO
TRADITA VERRANNO SPAZZATI VIA…. DIMENTICATI.
QUESTA NON E’UNA MINACCIA
E’ SOLO UNA PROMESSA.
DAL VICE PRESIDENTE DI SUD LIBERO
POMPILIO RIZZELLO