martedì 25 novembre 2008

"SUD LIBERO" mette in minoranza il proprio presidente:"No a Lombardo,No alla Lega!"

Dibattito o scontro? Ecco un nuovo intervento,quello di "Sud Libero",che grida BASTA! a chi,nell'area "meridionalista",crede di fare tutto quello che vuole e come vuole...Ovviamente,il diritto di replica,in questo blog, è garantito a tutti! A rarika
****************
Domenica 23 novembre 2008, la maggioranza dell'esecutivo di "Sud Libero", non ha approvato le proposte del presidente, in quanto le scelte decise precedentemente non sono state mai adottate, che riguardavano il malcostume di alcuni rappresentanti meridionali.
Atto gravissimo, comportamento reiterato di meridionali intruppati nelle forze governative o meramente subordinati alle botteghe partitocratiche e colonizzatrici.
Varie, sono state le mozioni respinte dalla nuova maggioranza, chiaramente indipendentista, per niente collaborazionista ne’ funzionale al sistema parassitario ITALIANO, che intende dare una svolta "rivoluzionaria e nonviolenta".
Vi alleghiamo parte del documento approvato all'80% dall'esecutivo di "Sud Libero".
UNA CRITICA DURA E' PARTITA DALL'ESECUTIVO DI SUD LIBERO, NEI CONFRONTI DEL PRESIDENTE QUARANTA, IL QUALE HA CONTINUATO NEL GIUSTIFICARE I GRAVISSIMI COMPORTAMENTI VERIFICATESI DOPO LE ELEZIONI, DA PARTE DEL MOVIMENTO "PER IL SUD", DELLA "LEGA SUD" E DEL "PARTITO PER IL SUD", LADDOVE QUESTI SEDICENTI "PARTITI DEL SUD" HANNO FATTO E FANNO COMUNELLA CON IL PEGGIOR RAGGRUPPAMENTO DI PARTITOCRATICI PRESENTE SUL TERRITORIO MERIDIONALE:
VEDI - MASTELLA CON IANNANTUONI E VESTUTO,
VEDI -LOMBARDO CON I CIRCOLI DUOSICILIANI DI FIORE, OLTRE CHE RIVEDERE I TRASFORMISTI DELLA LEGA NORD, CON I VARI VECCHIO, LARICCHIA E CIANO.
IL QUARANTA RITENEVA, QUESTE AMMUCCHIATE, DEGLI INTERVENTI LEGITTIMI PER INTRODURSI NEL SISTEMA PARTITOCRATICO, CIOE' PER DISTRUGGERE DALL'INTERNO I COLONIZZATORI E ,SOPRATUTTO ,HA AUSPICATO A COLORO CHE TRAMANO, PER LE PROSSIME TORNATE ELETTORALI AMMINISTRATIVE E POLITICHE DI REALIZZARE ALMENO UNA PRESENZA NELLE ISTITUZIONI.
LA MAGGIORANZA AL CONTRARIO, RITIENE QUESTA SCELTA OPPORTUNISTICA E ILLEGITTIMA, PERCHE' DARA’ UN CATTIVO ESEMPIO PER TUTTI COLORO CHE AMANO E VOGLIONO UN SUD LIBERATO DA QUESTI OPPRESSORI.
Così come, il Capitano Romano non conosceva la Storia (la storia si ripete n.2 che segue), anche il Quaranta non è attento a questo malcostume dei nostri meridionali, impegnati da sempre a farsi strumentalizzare ed intruppare nei soliti partititI che hanno e continuano a distruggere il nostro Paese, il Sud.
LA STORIA SI RIPETE N.2,DEDICATA ANCHE AL QUARANTA
SIA LA CADUTA DELLO STATO MERIDIONALE CHE L'OCCUPAZIONE DEL SUD E' DOVUTA A TRAME INTERNAZIONALI, A TRUCCHI E TRADIMENTI E SOPRATUTTO ALLA BUONA FEDE DEI MERIDIONALI, CHE RIUSCIRONO, PERSINO, A SOSTENERE SIA GARIBALDI, CHE GLI STESSI MONARCHICI SAVOIARDI E RIDUSSERO IL NOSTRO PAESE NOTORIAMENTE RICCO, RIDUCENDOLO A POVERO E SOTTOMESSO.ORA, AVVIENE LA STESSA COSA "LA STORIA SI RIPETE !", DOPO 148 ANNI, PROPRIO NELL'ANNO 2008, PARECCHI NOSTRI PATRIOTI...SONO ARRIVATI A SOSTENERE MASTELLA ED ALTRI DEMOCRISTIANI .
ELEZIONI REGIONALI ABRUZZO:SI APPRESTANO A SERVIRE LOMBARDO ALLE AMMINISTRATIVE 2009 E ALLE EUROPEE;TRAMANO CON LA LEGA NORD E CON CHIUNQUE, SE QUESTI E’ PATROCINATO DAI POTERI FORTI DELLA PARTITOCRAZIA; ALTRI SONO FORAGGIATI FINANZIARIAMENTE PER LE LORO ATTIVITA' CULTURALI E STORICHE, IN QUANTO FUNZIONALI AL SISTEMA FALLIMENTARE E COLONIZZATORE DEL PAESE ITALIA. "SUD LIBERO" NON E' CADUTO E NE' CADRA MAI NELLA RETE "NORDISTA CENTRALIZZATA", QUELLA COSTRUITA DAI PARTITTI NAZIONALI E UNITARI.
EBBENE, CHE SI SAPPIA: NON VI E' ALCUNA POSSIBILITA' DI DIVIDERLI(ORA SONO SEMPRE PIU' FORTI)E' SOLO PAZZIA PENSARLO !
SUD LIBERO, DI FRONTE A QUESTI TRADIMENTI, DA PARTE DEI TANTI PSEUDO MERIDIONALI, CHE DA TEMPO GIURAVANO DI ESSERE DISPOSTI A LOTTARE UNITARIAMENTE, PER RISCATTARE IL SUD,
D E C I D E
DI SMASCHERARE I NEMICI DEL SUD E APRIRE UN CONFRONTO SERRATO, SOLO CON I MOVIMENTI INDIPENDENTISTI CHE VOGLIONO TUTTE LE LIBERTA' PER IL LORO POPOLO.
L'ESECUTIVO DI SUD LIBERO, RITIENE IMPROCASTINABILE INTERVENIRE SUL TERRITORIO MERIDIONALE PER :
1- SMASCHERARE TUTTE LE REALTA' FALSE E TRASFORMISTE DEI MERIDIONALI;
2- SENSIBILIZZARE IL POPOLO, SULLA NATURA DI UNA RAPPRESENTANZA VERA;
3- FAR CONOSCERE ALLE COMUNITA' DELSUD, CHI SONO E COSA VOGLIONO I BRIGANTI DEL TERZO MILLENNIO;
4- ESSERE NELLA REGIONE ABRUZZO, PRIMA DELLE VOTAZIONI CON L'INTENTO DI OSTACOLARE I FALSI MERIDIONALI INTRUPPATI CON I NEMICI DEL SUD;
5- INTERVENIRE NELLE ZONE INQUINATE PER DISINQUINARLE, CHE SONO: MILANO, NAPOLI CATANIA, CASAMASSIMA, GAETA, BENEVENTO, BARI E QUALUNQUE ALTRA CITTA' DEL SUD.
L'ESECUTIVO DI SUD LIBERO, DI FRONTE ALLE ENNESIME DIMISSIONI DEL PRESIDENTE QUARANTA,RIGETTA TALE PROPOSTANON LE ACCETTA, NE' LE APPROVA,RITIENE INDISPENSABILE CHE IL PRESIDENTE SI ATTIVI CONTRO I FALSI MERIDIONSALI E CONCORRA ALL'ATTUAZIONE DELLE DECISIONI IRREVOCABILI DELL'ESECUTIVO DI SUD LIBERO, NEL CONTEMPO SI APPROVA LA STRATEGIA SOTTOPOSTA ALL'ESECUTIVO, UN MESE FADAL PRESIDENTE QUARANTA, RIGUARDANTE LA CREAZIONE VIRTUALE DI UN GOVERNO PROVVISORIO E DI UN PARLANMENTO PER QUEI POPOLI CHE SONO ANCORA SOTTOMESSI DA GOVERNI FALLIMENTARI E ANTIDEMOCRATICI.
La seduta viene chiusa alle ore 19 del 24 novembre 2008
Per l'esecutivo, Pompilio Rizzello
per la maggioranza, Pennetta, Greco, Dematteis
per la minoranza, Novellino.
CHIUNQUE VORRA' LEGARE CON "SUD LIBERO" E SI BATTERA' PER RISCATTARE IL PAESE DAGLI SPECULATORI E DAGLI ACCENTRATORI,PUO'(DEVE!) TELEFONARE AL 32 80 56 25 81
SUD LIBERO FA APPELLOA TUTTI I MERIDIONALI E NON
AD APRIRE GLI OCCHI E LA MENTE,PRIMA DI SOSTENERE SIMILI FIGURI,CHE SONO DEI FALSI MERIDIONALI E QUINDI COLLABORANOCON IL REGIME PARTITOCRATICO" .

1 commento:

Laurentius ha detto...

Bene, ottimo! Se persone come queste intendono resistere seriamente e senza alcun compromesso alle lusinghe partitocratiche italiane, ciò non è che un passo avanti per due motivi: lo è in sé, e lo è perché evidenzia anche un certo timore da parte del partitismo italiano, il quale fa sempre di tutto per sopprimere con un cuscino sul viso questi movimenti indipendentisti che siano veramente indipendentisti; il partitismo italiano ha timore, perché si sta accorgendo che il numero di queste persone sta crescendo.
Sorvolo sul mio dissenso nel chiamare 'Meridione' o 'Sud' la Sicilia: la Sicilia è Sicilia, e se si parla di 'Sud' si implica anche un 'Nord', ed è proprio l'annullamento di tale dicotomia che vogliamo.
Su un eventuale "CONFRONTO SERRATO, SOLO CON I MOVIMENTI INDIPENDENTISTI CHE VOGLIONO TUTTE LE LIBERTA' PER IL LORO POPOLO", come il MIS, beh... quello non tocca a me dire l'ultima, naturalmente, perché non sono nessuno per farlo. Se sono interessati e ritengono che ci siano le condizioni adatte per un incontro, certamente persone come Roman Clarke saranno in grado di valutare attentamente la vicenda: io non mi pronunzio semplicemente perché di fatto non ho gli strumenti per farlo. Sono certo che persone come Roman prenderanno la decisione migliore per la Sicilia. Personalmente, così di primo acchitto, sarei favorevole, semplicemente per un confronto e poi... chissà. Certamente una cosa dovrebbe essere subito chiarificata: LA SICILIA INNANZI TUTTO!

ANTUDO, Orazio ;)