domenica 11 gennaio 2009

PULIZIA ETNICA A GAZA ! (di Orazio Vasta)

In tante occasioni da questo blog abbiamo espresso la nostra vicinanza al popolo israeliano (e agli ebrei)-vedi il Salone del libro di Torino. Condividiamo il diritto all'esistenza dello Stato d'Israele,ma condividiamo anche l'esigenza del popolo palestinese ad aver un proprio Stato indipendente.
Non accettiamo- e condanniamo- in modo assoluto gli attacchi terroristici di Hamas contro la popolazione civile israeliana,ma non possiamo essere ipocriti e considerare l'attuale carneficina in corso a Gaza come un'operazione di polizia di Israele contro Hamas.
ASSOLUTAMENTE NO!
La carneficina in corso a Gaza somiglia tanto ad un'operazione di PULIZIA ETNICA!
Orazio Vasta "Siamo a una sproporzione di forze e di mezzi mostruosa, che produce, come stiamo constatando, una sperequazione oscena di vittime; ma si tratta anche di una sproporzione di idealità: gli uni lottano per imporre le loro condizioni-capestro, tipiche di una potenza (sub)imperiale, gli altri per liberarsi e avere uno Stato.
Alla guerra di aggressione, si contrappone la guerra di sopravvivenza.
Si possono avere dubbi?
Si può essere "equidistanti"?
E, soprattutto, si può tacere?".
Angelo d’Orsi (Storico, Università di Torino)
******

1 commento:

giuseppe ha detto...

NOI SICILIANI DOVREMMO ESSERE CON I PALESTINESI,RICORDIAMOCI CHE NOI
SICILIANI SIAMO STATI PER DUE SECOLI E MEZZO ARABI,E QUINDI DOVREMMO ESSERE SOLIDALI CON GLI ARABI,NOSTRI FRATELLI,MENTRE L'ITALIA FATECI CASO SONO TUUTI CON GLI EBREI RICORDIAMOCI CHE QUELLA TERRA E' ARABA,NEI SECOLI,MENTRE GLI EBREI SI SONO IPADRONITA CON LA VIOLENZA.antudo