mercoledì 3 dicembre 2008

"Da come ho capito a Gaeta sabato pomeriggio ci..."

Ricevo e pubblico...
*******************
Assà bbinirica a tutti,
da come ho capito a Gaeta sabato pomeriggio ci dovrebbe essere una delibera, un'ordine del giorno da parte del consiglio comunale, in cui viene chiesto risarcimento per i bombardamenti subiti nel 1860-1861.
Da un certo punto di vista sarebbe un buon punto a favore di tutto il movimento legato alla rinascita delle nostre genti contro i sorprusi del regno sabaudo.
Su questo aspetto penso che avrebbe dovuto dare molta pubblicità allargata a tutti, ed avere il sostegno di tutti.
Speriamo solo che l'amministrazione comunale di cui Antonio Ciano fa parte, porti avanti questa battaglia fino in fondo per i danni subiti. E' pur sempre un atto di coraggio come fece quest'estate il Sindaco di Capo d'Orlando.
E' una battaglia anche culturale per non dimenticare le "malefatte" commesse nei confronti di tutte le nostre genti.
A maggior ragione adesso che ci prepariamo alla nuova competizione elettorale per il Parlamento Europeo, dove dovremmo conquistare quella visibilità politica a tutte le nostre genti dell'antico regno di Sicilia e di coloro che sono emigrati o esiliati, come dice il nostro caro Mario Di Mauro, che non sarà più mediata dai partiti burattini di destra e sinistra, ma che possa essere protagonista per il recupero socio-economico delle nostre terre.
E' insopportabile che certe scelte per favorire la ripresa economica vengano decisi da personaggi politici, di cui molti dei loro seguaci ha un atteggiamento quasi razzista e/o di superiorità nei ns. confronti, provenienti dal nord della penisola e con la compiacente assertività di molti politici provenienti dal regno, facciano solo scelte per difendere particolari interessi di mercato, o meglio di salvaguardia della loro colonia.
Rrusariu
==========

4 commenti:

Orazio Vasta ha detto...

Sicuramente è un dato positivo quello che sta accadendo a Gaeta.
E' ovvio che la richiesta di risarcimento chiesta ai Savoia è vista con favore da tutti i popoli,dalla Sicilia al Veneto,passando per la Campania e la Liguria,che hanno subito la violenza dell'annessione.
E' un'operazione,questa di Gaeta,a cui rivolgiamo il nostro plauso,ricordando,nello stesso momento,che l'Italia Repubblicana ha sancito il proseguimento dell'ANNESSIONE consumata dai Savoia. Allora,io mi chiedo,se l'Italia repubblicana è continuazione dell'Italia monarchica,perché non chiedere il risarcimento per i danni subiti dall'annessione direttamente allo Stato italiano?
Mi chiedo,come farà l'Italia repubblicana a condannare le malefatte dei Savoia,considerando che l'atto di nascita dello Stato italiano è stato sancito con i massacri che portano il nome di "Risorgimento italiano"?
Orazio Vasta

RETE SUD ha detto...

Ai compatrioti delle Due Sicilie

Si fa seguito alla precedente mail intitolata TUTTI A GAETA per registrare i tantissimi commenti positivi che, in questo momento, circolano in rete per l'appuntamento di sabato 6 dicembre a Gaeta alle ore 16,30 con Ciano ed il Consiglio Comunale. Ricordiamo anche che sul sito http://www.firmiamo.it/il-sud-chiede-i-danni-ai-savoia dal novembre 2007 è sempre attiva la raccolta di firme ove non solo si può sottoscrivere il testo presentato, ma si può lasciare anche un proprio commento sulla questione. La petizione è un ulteriore contributo per dimostrare che TANTA GENTE DEL SUD SOSTIENE Gaeta.

Francesco Laricchia

Anonimo ha detto...

Pompilio Rizzello risponde ad Enzo Riccio, dal momento che non abbiamo alcun
indirizzo telematico.
Ringraziamo Rarika ed Orazio Vasta per le comunicazioni

>Partito del Sud - Roma ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "PD
del Nord...PD del Sud...l'ora leghista del PD.....":
Il vice-presidente Pompilio beve vino buono della terra di puglia
voglio sperare...
Non si spiegano altrimenti le sue deliranti accuse al Partito del Sud
(che non e' il pds), visto che non sa che abbiamo sostenuto da sempre
l'unione del fronte meridionalista e agli incontri e ai tavoli ha
partecipato pure Sud Libero con il suo presidente Peppe Quaranta.
Quest'unione non e' andata avanti perchè altri partiti sono andati su
altre strade prima della confederazione...e se non e' stato Sud , non
siamo stati certo nemmeno noi.
Con Sud Libero il dialogo rimane aperto, come con tutti i movimeti
meridionalisti, duosiciliani, siciliani, napolitani...basta che non ci
siano posizioni rigide su simboli, nomi e orticelli vari e nemmeno
comizi inutili contro tutto e tutti.
Meno chiacchiere e più fatti, e' quello che ci chiede il nostro popolo
meridionale.
Un saluto
Enzo Riccio - Partito del Sud "sez. Lucio Barone" Roma
Postato da Partito del Sud - Roma in a rarika alle 23:03


Caro enzo ,
ti spieghi molto bene, nel difendere qualcosa che non conosci.
E speri, che quelli che ti leggono, ti daranno ragione.
Perché ritiieni tutti quelli del PDS >>>PARTITO DEL SUD (nato molto prima
fell’anno 2007, cerca di non farti fregare) degli automi, dei settari che
quando affermi : “deliranti accuse al Partito del Sud” oppure “abbiamo
sostenuto da sempre l'unione del fronte meridionalista” ed ancora “ai tavoli
ha partecipato pure Sud Libero” e “posizioni rigide su simboli, nomi e
orticelli vari e nemmeno comizi inutili contro tutto e tutti”, che
acriticamente sosterranno anche affermazioni false, identiche a quelle dei
colonizzatori >>> tipo lega nord, mastella, Pd e pdl sino a quell idi DI
PIETRO.

L’UNICA COSA VERA CHE TU DICI E’ QUELLO CHE AGLI INCONTRI HA PARTECIPATO
ANCHE SUD LIBERO CON IL SUO PRESIDENTE, PEPPE QUARANTA. MA, I CONTENUTI
DEGLI INCONTRI E L’AZIONE POLITICA NEL SUD NON E’ QUELLA CHE AFFERMI, AL
CONTRARIO POSSIAMO DIMOSTRARLO, IN QUANTO ABBIAMO UN TESTIMONE DI QUELLO CHE
AFFERMIAMO:
1. L’UNIONE NON E’ ANDATA AVANTI PERCHE’ANCHE VOI AVETE CONTRIBUITO A
SFASCIARE TUTTO; (le critiche motivate di Iannantuoni e Vestuto
affermano che avevate dato parola sulla confederazione da fare in Calabria….
Arrivando a scaricare sud libero perché inutile e fastidioso);
2. LE SCELTE DEL TUO PARTITO SONO SEMPRE STATE COLLABORAZIONISTE CON IL
NOSTRO NEMICO >> I PARTITOCRATICI EREDI DEI COLONIZZATORI (da tempo questi
meridionali che tu conosci si comportano da “GRANDI SAGGI” e ogni qualvolta
arriviamo alle elezioni, LORO SANN OSEMPRE DOVE ANDARE (si dimenticano il
dialogo, il confronto e quando si trovano a mal partito, arrivano a
manipolare tutto e tutti, pur di arrivare dove vogliono).
\\ caro enzo, chiedi a questi del pds, nel 2004 con chi hanno trattato, se
non con la lega nord\\ apri gli occhi e la mente e poi parla senza farci
sapere delle tue farnetificazioni che noi comprendiamo.
Infatti, da quando siete in buona compagnia (af, lega nord, etc.) state
ricevendo pesci in faccia da tutte le parti.
Ecco, il perche della Vostro cattivo comportamento, a noi di sud libero che
abbiamo fatto chiarezza , avete usato l’arma della menzogna, arrivando a
darci del pazzo, pur sapendo di mentire.
Il perché, sta nel fatto che tu caro enzo ti muovi e scrivi da perfetto
colonizzato e dipendi da tutto quello che il pds riesce ad ottenere dal
potere degradante della politica governativa.
QUESTO E’ UN FATTO. AVETE PERSO LA TESTA !
A CHIACCHIERE CI SAPETE FARE !
MENTRE NOI, E SUI FATTI CHE STIAMO DISCUTENDO PROPRIO CON VOI, CHE PREFERITE
GLI ALTRI, I NEMICI DEL NOSTRO PAESE.
NOI, ESSENDO PARTE INTEGRANTE DEL POPOLO TI CHIEDIAMO FATTI VERI E NON
INCIUCI, TRADIMENTI, VOLTAFACCIA, COLLABORAZIONISMO CON I GOVERNATIVI.

IL POPOLO, ATTUALMENTE E’ DISINFORMATO, DROGATO E SOTTOMESSO E NON SI PUO’
STRUMENTALIZZARLO, COME STATE FACENDO OPPURE ABUSARE DELLA LORO CONDIZIONE.

CARO ENZO, NON PERDER TEMPO, RIUNISCI I MERIDIONALI DI ROMA PER RIFLETTERE
LUNGAMENTE SU TUTTO QUELLO CHE STATE PROGETTANDO.

GLI IDEALI MERIDIONALI DELLE DUESICILIE SONO FORTEMENTE COMPROMESSI.

AGIRE SUBITO !
per convincerti, puoi sempre chiamare peppe quaranta
E’ L’UNICO TESTIMONE DELLA STORIA MERIDIONALE DEGLI ULTIMI 12 ANNI E
LUISICURAMENTE CONOSCE VITA E MIRACOLI DEI “PATRIOTI”
Evita di fare considerazioni su quaranta. Lo abbiamo messo in minoranza
proprio per motivi ideali e di coerenza politica, la stessa che stiamo
pronunciando a te >>>>>>>>>>>>>>> caro fratello e amico, un abbraccio che
non si rifiuta a nessuno.

PER TROVARCI E COMUNICARE CON NOI QUESTO E’ L’INDIRIZZO

Sud libero > piazza vittorio veneto 13 avetrana. Email
postmater@sudlibero.it >> telefono del presidente 32 80 56 25 81

P.S. pompilio fa il ristoratore e non è un bevitore di vino

Orazio Vasta ha detto...

In riferimento al commento precedente di Pompilio Rizzello di "Sud Libero",ripubblichiamo gli due precedenti di Rizzello e di Enzo Riccio del PdSud di Roma...

===============
dalCOMUNICATO di Orazio vasta, del 28 novembre, rileviamo che il Presidente
del Partito del Sud (pds), ciano antonio, afferma che Loro “sono oggetto di
sollecitazioni da parte di forze politiche”.
Guarda caso, tutte partitocratiche, ma notoriamente surrogati di grandi
partiti (vedi il PD e la Lega Nord).
Al contrario, le nostre sollecitazioni, il pds non le accetta, non le sente,
non le preferisce.
Sicuramente non otterrebbe alcun accordo fattivo con Sud Libero e dovrebbe
rompere con coloro che li sostengono oppure proteggono ?!
E’ chiaro, questi movimenti meridionali come il pds sono funzionali ai
personaggi che bivaccano nei grandi partiti e visto che da soli non
riescono a fare accordi, consigliano a questi del pds a prendere contatti
con chicchessia, soprattutto se questi vanno per la maggiore, come l’idv di
di pietro, l’AF di chiappori (cameriere di Bossi) e l’udc di casini e
Buttiglione.

E poi finiamola di non aver la “forza”, quando si ha il pensiero fisso “di
un posto a tavola” e quindi si propaganda, solo e soltanto, chi ci può
risolvere alcuni problemi di bottega…..e si mette la censura ai simili, ai
patrioti meridionali come quelli di sud libero.
Finiamola di dir bugie, dove si dice “abbiamo cercato in più incontri…” A
GLI UNICI CHE ABBIAMO PARTECIPATO, in Napoli, era quello di aprire alla
“lega nord, a Lombardo e chissa a quanti altri….”.
Non vi è alcuna intenzione di stare con i meridionali.
Infatti alle elezioni politiche si è preferito nascondersi in Sicilia
(protetti da liste civiche di destra) e lasciar liberi di votare i
partitocratici, in tutto il sud >>> esempio eclatante >>> CASAMASSIMA
(PUGLIE) LISTA PDS ALLE AMMINISTRATIVE, PARECHIE CENTINAIA DI VOTI, LISTA
SUD LIBERO ALLE POLITICHE “solo in Puglia” (i voti meridionali del pds
svaniscono nella botte dei governativi).

Ed ancora, il Ciano, non ritiene scandaloso questo loro comportamento “..non
vede perché il pds debba chiudersi a riccio..” e tutto il contrario, ci si
chiude a riccio solo con i meridionali, per meglio fare inciuci con i
governativi. Cioè con i massoni, cioè con i nemici del sud, cioè consentire
ad altri gruppi di fare come loro e ancor peggio.
Lo sa, il ciano, che alcuni gruppi come il movimento per il sud e la lega
sud sono alleati con i governativi alle regionali d’abruzzo ?
Mano nella mano con vari DEMOCRISTIANI e con Mastella ?!
FAREBBE BENE IL PDS A STARE CON LORO !

Infine, il presidente ciano, dimentica nella sua intervista con Orazio
Vasta, che l’8 dicembre di un’anno fa, alla riunione di Gaeta, non venne
invitato il nostro patriota peppe quaranta.
Il perchè, lo sanno i farisei del pds, e soprattutto i fondatori del “nuovo”
partito:….si è detto… “quaranta non deve essere invitato, potrebbe rompere
le uova oppure è avanti anni luce a questi pseudo meridionali…sarà coinvolto
dopo aver costruito il partito.. deve solo pazientare… “.
NOI OGGI,LOSAPPIAMO CONCHI SI DOVEVA COSTRUIRE ILPARTITO….con…LA LEGA NOORD,
….CON DI PIETRO… ..CON I GOVERNATIVI-COLONIZZATORI.. ETC.ETC..

VERGOGNA MERIDIONALI DELLA DOMENICA !

LE CONSIDERAZIONI, CARO O.V., SONO TANTE, QUESTI DEL PDS (non a caso hanno
lo stesso nome di un partito fallito) CON IL LORO COMPORTAMENTO HANNO
ROVINATO, ANCORA UNA VOLTA, L’AMBIENTE MERIDIONALE.
CERTAMENTE NON SONO I SOLI, ANCHE IANNANTUONI, VESTUTO, FIORE ED ALTRI
ESPONENTI STORICI, SOPRATTUTTO DI NAPOLI, PREFERISCONO IL DEGRADO
PARTITOCRATICO, L’INCIUCIO ALLA RINASCITA, CIOE’ ALLA UNITA’ TRA MERIDIONALI
PER DIMOSTRARE CHE TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO SUBITO IN 148 ANNI, POTRA’ESSERE
RIPARATO O COSTRUITO DACCAPO.
SUD LIBERO CONTINUA AD ESSERE UNO STRUMENTO PER RILEVARE I TANTI
OPPORTUNISMI E DIREI TRADIMENTI, NON SI E’ VOLUTO MAI METTERSI ATTORNO AD UN
TAVOLO PER DISCUTERE DEL SUD E PER IL SUD.
CHE CIANO E GLI ALTRI, RIFLETTANO SU QUELLO CHE STANNO FACENDO.
NOI DI SUD LIBERO, SIAMO CONVINTI CHE IL SUD RINASCERA’ E COLORO CHE L’HANNO
TRADITA VERRANNO SPAZZATI VIA…. DIMENTICATI.
QUESTA NON E’UNA MONACCIA
E’ SOLO UNA PROMESSA.
DAL VICE PRESIDENTE DI SUD LIBERO
POMPILIO RIZZELLO

19:22


Partito del Sud - Roma ha detto...
Il vice-presidente Pompilio beve vino buono della terra di puglia voglio sperare...
Non si spiegano altrimenti le sue deliranti accuse al Partito del Sud (che non e' il pds), visto che non sa che abbiamo sostenuto da sempre l'unione del fronte meridionalista e agli incontri e ai tavoli ha partecipato pure Sud Libero con il suo presidente Peppe Quaranta.
Quest'unione non e' andata avanti perchè altri partiti sono andati su altre strade prima della confederazione...e se non e' stato Sud , non siamo stati certo nemmeno noi.
Con Sud Libero il dialogo rimane aperto, come con tutti i movimeti meridionalisti, duosiciliani, siciliani, napolitani...basta che non ci siano posizioni rigide su simboli, nomi e orticelli vari e nemmeno comizi inutili contro tutto e tutti.

Meno chiacchiere e più fatti, e' quello che ci chiede il nostro popolo meridionale.

Un saluto

Enzo Riccio - Partito del Sud "sez. Lucio Barone" Roma

23:03