venerdì 12 dicembre 2008

Le misure governative "per far fronte alla crisi"...SGRUNT!!!

OGGI,venerdì 11 dicembre c'è lo sciopero generale della CGIL per protestare contro le misure del governo Berlusconi , "misure"con cui s'intende"far fronte alla crisi" finanziando le banche e-come mai?...-inculando i ceti deboli!
"La famigerata "Social Card"-scrivono gli amici di "controcorrentesatirica"- altro non è che una schedatura dei più poveri tra i poveri ... che andranno a far la spesa con un sacchetto del pane in testa per la vergogna di averla ricevuta".
INSOMMA,
non
era
meno
umiliante
aumentargli
la
pensione
di
40 euro?

2 commenti:

A ha detto...

Concordo pienamente , la misura è discriminatoria in quanto palesa e rende manifesta la situazione economica di un soggetto togliendo il suo diritto alla riservatezza.
Sembra una sorta di ritorno alla tessera del pane, istituita dal Regime Fascista per i meno abbienti.
Sarà un aiuto per i "poveri"?
Beh ...40 euro..sono sempre soldi per carita'..ma a che prezzo vendere la propria dignità?
Alfio Gambino di http://alservizioditrecastagni.blogspot.com/

Pippo Barbagallo ha detto...

Ma finiamola!
E' mai possibile ancora elemosinare ai "poveri"? Ma, che razza di governo è questo che elemosina e mortifica la povera gente?
VERGOGNA!!!
Pippo Barbagallo
barbagallopippo@libero.it