giovedì 4 dicembre 2008

IL POST DI VIGOPARLANDO:Lettera aperta al Ministro Zaia....


Caro Ministro,
Le scrivo questa ennesima lettera per congratularmi da Siciliano con Lei.
Lei è riuscito a fare ciò che decine e decine di Suoi predecessori non sono riusciti a fare:
- sistemare la vicenda delle quote latte;
- acquistare 100.000 forme di parmigiano, senza che la CE abbia per questo aperto una infrazione per aiuti di Stato;
- sistemare la questione suini;- sistemare la vicenda del Brunello;
- sistemare la questione mozzarelle;e tante altre potrei anche indicarne.
Caro Ministro, da Siciliano il complimento debbo farglielo, e a gran voce. Davvero Bravo.
Ma adesso le chiedo: può fare il 5% di ciò che ha fatto per tutti in favore stavolta della nostra vituperata Sicilia?
Può occuparsi per favore della questione agrumi, uva da tavola, olio, grano duro, e soprattutto può occuparsi della riduzione della produzione cartacea voluta dalla burocrazia, produzione che aumenta a dismisura ogni giorno che passa?
Caro Ministro il 5%, le chiedo solo di fare il 5% di ciò che ha già fatto.
Grazie
Corrado Vigo - agronomo

3 commenti:

Orazio Vasta ha detto...

Caro Corrado,amici di Vigopensiero,strano ,ma vero,nel blog del Ministro Zaia è stato postato un mio intervento dove chiedevo al Ministro Zaia cosa ne pensava della lettera allegata,cioè quella Tua,caro Corrado,la famosa lettera che TEMPO FA hai inviato all'indirizzo di posta elettronica del Ministro.
Non c'è,ancora,la risposta del Ministro,ma c'è la Tua lettera nel blog del Ministro.Chissà,se arriverà anche una risposta del Ministro..............
§§§§§§§§§§§§
Dal Blog del Ministro:
http://www.lucazaia.it/blog/?p=36 -

Orazio Vasta Scrive:
2 Novembre 2008 alle 18:02
Egr.Dott.Ministro,scusi se sono inopportuno,sono un giornalista e gradirei sapere cosa ne pensa di questa lettera che gli è stata inviata dalla Sicilia. Grazie,Orazio Vasta- oraziovasta@ibero.it
^^^^^^^^^^^^^^^
Caro Ministro,
sono una agronomo, ma al contenpo un agrumicoltore, e discendo da famiglia di agrumicoltori.
Faccio la professione da 24 anni, e da 29 coltivo arance, le tanto bistrattate arance siciliane, che tutti amano, ma che ci stanno portando economicamente alla rovina, perchè nonostante gli elevati prezzi di vendita al consumo, a noi vengono pagate a prezzi irrisori.
L’anno scorso anche fra i 5 ed i 7 centesimi al chilo.
Sì ha letto bene! 5-7 €urocent al chilo.
Mi rammarico, però, del fatto che Lei sia poco attento alla questione, ma la vedo assai impegnato, invece, nella tutela (come è anche giusto che sia) dei prodotti della Sua terra.
Vorrebbe, per favore,dare un pò più di “conto e retta” alle problematiche di noi agricoltori del sud?
Corrado Vigo
Trecastagni,2 novembre 2008
°°°°°°°°°°°°°°°°°
Caro Corrado,amici di Vigopensiero,CHISSA'....
Cordialmente,Orazio Vasta

vittoriamariani ha detto...

Caro Orazio ,
l'amico che scrive ha perfettamente ragione ma il 5% per la Sicilia basterebbe solo per cominciare , al Sud dimenticato ci debbono il 200% come i 200 anni in cui lo "stato italiano" ha usurpato e saccheggiato le nostre terre e le nostre tasche , la storia non è un optional che a seconda delle circostanze va dimenticata o occultata .Noi siamo in credito da 200 anni e sarebbe giunta l'ora di riscuotere il maltolto solo così comincerebbero a sanare le profonde ferite!
ciao
Vittoria Mariani

Orazio Vasta ha detto...

Egregio on.assessore La Via,mi permetto di disturbarla per attenzionare questi miei interventi pubblicati sul sito del ministro Zaia e sul blog Vigooensiero...
1)Dal Blog del Ministro:
http://www.lucazaia.it/blog/?p=36 -

Orazio Vasta Scrive:
2 Novembre 2008
Egr.Dott.Ministro,scusi se sono inopportuno,sono un giornalista e gradirei sapere cosa ne pensa di questa lettera che gli è stata inviata dalla Sicilia. Grazie,Orazio Vasta- oraziovasta@ibero.it
^^^^^^^^^^^^^^^
Caro Ministro,
sono una agronomo, ma al contenpo un agrumicoltore, e discendo da famiglia di agrumicoltori.
Faccio la professione da 24 anni, e da 29 coltivo arance, le tanto bistrattate arance siciliane, che tutti amano, ma che ci stanno portando economicamente alla rovina, perchè nonostante gli elevati prezzi di vendita al consumo, a noi vengono pagate a prezzi irrisori.
L’anno scorso anche fra i 5 ed i 7 centesimi al chilo.
Sì ha letto bene! 5-7 €urocent al chilo.
Mi rammarico, però, del fatto che Lei sia poco attento alla questione, ma la vedo assai impegnato, invece, nella tutela (come è anche giusto che sia) dei prodotti della Sua terra.
Vorrebbe, per favore,dare un pò più di “conto e retta” alle problematiche di noi agricoltori del sud?
Corrado Vigo
Trecastagni,2 novembre 2008
°°°°°°°°°°°°°°°°°
2)Dal blog "Vigopensiero"
A proposito di DANNI!
A Gaeta stanno chiedendo ai signori Savoia il risarcimento dei DANNI che la città ha subito durante l'ANNESSIONE...
Mi chiedo,perchè gli amici del settore agricolo siciliano-scusate se non uso i termini giusti,ma,non sono "del ramo"-non chiedono il risarcimento dei DANNI, e direttamente all'Assessorato regionale all'agricoltura? L'onorevole La Via non ha mai speso,per esempio,una sola parola-sarei contento di essere smentito-per contrastare la politica agricola del governo italiano nei confronti della "sua" Sicilia.
PERCHE' NON INNONDATE LA SCRIVANIA DELL'ON.LA VIA CON LE VOSTRE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI?...
La Via è una persona simpaticissima,ma, qui, si tratta di altro!
Della stessa vita della nostra Terra di Sicilia!
Zaia,il ministro Zaia,sicuramente non farebbe il "sordo" nei confronti della Sicilia,se l'assessore La Via,assessopre di una "Regione"-che dovrebbe essere a "Statuto speciale",statuto che all'Art.14. prevede che la "Regione Siciliana" ha la "legislazione esclusiva"-facesse sentire la sua voce....
Altro che Zaia e la Lega!
ASSISSURI LA VIA,UNNI SI?
Saluti a tutti,Orazio Vasta
§§§§§§§§§§§§§§§§
Ora,on.La Via,mi dia delle "collere" piacevoli,mi smentisca!
Per la Sicilia,un cordiale saluto.
Orazio Vasta
oraziovasta@libero.it
Catania,4 dicembre 2008